itenfrdejaptrorues

Fatturazione elettronica del PARCO NAZIONALE DELL’ALTA MURGIA – INDICAZIONE CODICE IBAN E SPLIT PAYMENT

Con la legge finanziaria del 2008 (L. 244/2007) ed il relativo Regolamento attuativo pubblicato il 22 maggio 2013 (D. M. n. 55 del 3 aprile 2013) è stato, rispettivamente, introdotto e reso operativo l'obbligo della fatturazione elettronica nei rapporti tra Pubblica Amministrazione e fornitori ai fini del pagamento.
Pertanto si comunica che a seguito del decreto Irpef 2014 (D.L. n. 66 del 24 aprile 2014) a partire dal 31 marzo 2015 p.v., le fatture emesse verso questo Ente devono essere inviate esclusivamente all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e devono essere esclusivamente in formato elettronico. Ai sensi dell’art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture devono riportare:
- Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
- Il codice unico di progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche;
- Il Codice Univoco Ufficio dell’Ente Parco Nazionale dell’Alta Murgia da utilizzare per le fatture elettroniche, ossia : UFCEBG a seguito all'accreditamento sul Portale dedicato all'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA - www.indicepa.gov.it);
 
In merito al contenuto informativo della fattura elettronica, i fornitori dovranno indicare talune informazioni finalizzate a consentire il caricamento automatico della fattura nel sistema contabile e gestionale di questa Amministrazione ed agevolare, nonché velocizzare, le operazioni di contabilizzazione e di pagamento delle fatture. In particolare dovrà essere riportato:
  • modalità di pagamento;
  • IBAN e/o altri dati se necessari per la modalità di pagamento selezionata.
 Si precisa pertanto che questa Amministrazione non potrà procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, quest’ultimo ove previsto e in particolare modo il codice IBAN della stessa fattura, determinando il rifiuto della fattura dal sistema contabile di questa amministrazione, per una successiva riemissione  del documento contabile opportunamente completato.
A decorrere dal 1 luglio 2017, le fatture indirizzate all’Ente dovranno essere emesse non più con Iva ad esigibilità immediata, ma in regime di «scissione dei pagamenti». Nelle fatture elettroniche trasmesse a mezzo SDI dovrà essere compilato con “S” lo specifico campo.
Tutte le operazioni di ricevimento, riconoscimento e accettazione o rifiuto delle fatture elettroniche, saranno effettuate da questo Ente mediante il Sistema di Interscambio.
Per informazioni contattare le sede dell’Ente: Via Firenze 10, 70024 Gravina in Puglia, tel. 080-3262268, fax 080 3261767. 
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn