itenfrdejaptrorues

    AZIENDE AMICHE DEL PARCO: Sollecito Giovanna

    logo evento

     Ubicazione
     
    76123 – Andria (BT) – C.da La Minarca - Mediana delle Murge
     
    Contatti            
     
    Tel. Abitazione: 080/3142516 -  Tel. Cellulare: 3394520854 (dott. Paolo Incampo - referente)
    Fax:  080/3142516
    E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
    Tabella sintetica
    Az. Agricola Sollecito Giovanna
    Nome storico del centro aziendale Masseria Revinaldi
    Coordinate geografiche del centro aziendale X 601121; Y 4549100
    SAU   44,5 ha
    SAT 120,0 ha
    Vegetazione naturale/seminaturale   97,0 ha
    Territorio comunale Andria
    Agriturismo SI
    Fattoria didattica SI
    Appartenenza a consorzi o associazioni territoriali NO
    Azienda con prodotti agricoli certificati in biologico SI
    Presenza allevamento animali SI
    Allevamento brado SI
    Trasformazione dei prodotti in azienda SI
    Vendita prodotti presso azienda SI
    Tipologia di prodotti venduti in azienda Prodotti lattiero caseari, carne , legumi
    Tipologie colturali principali Cereali, foraggio, leguminose
     
    PRODOTTI AZIENDALI
    L’azienda grazie all’allevamento ovicaprino produce e vende formaggi e ricotta. Inoltre in loco è possibile acquistare carne e legumi.
     
    INTRODUZIONE
    L’azienda è condotta in regime di agricoltura biologica ed è costituita da circa 120 ettari di cui una piccola parte a seminativo,  avvicendato ogni 2 anni con alternanza di leguminose e cereali. Oltre due terzi del territorio aziendale sono riservati al pascolo del gregge ovi-caprino che conta 300 capi.
    La struttura posta al centro della proprietà, il cui nome storico è Masseria Revinaldi, è un  piccolo gioiello di architettura rurale, interamente in pietra; ha una tipologia costruttiva a corte chiusa e risale alla fine del sec. XVIII, con modifiche effettuate a fine ottocento; i proprietari, che stanno attualmente ristrutturando, stanno ricavando una piccola sala ristorazione con 15-20 posti a sedere ed alcuni alloggi per offrire ospitalità a turisti e visitatori del Parco. Presente anche una vecchia cisterna ed uno jazzo risistemato ed ancora in uso. L’azienda è anche fattoria didattica.
     
    POSIZIONE E RAGGIUNGIBILITA’.
    L’azienda è localizzata sulla “Mediana delle Murge”; un cartello indica la svolta per Masseria Revinaldi, che si raggiunge dopo 1 km circa di strada sterrata.
     
    ASPETTI PAESAGGISTICI E STORICI
    L’azienda è posta al margine nord del Parco, nella provincia di Barletta Andria Trani, in una zona che, nonostante la relativa vicinanza alla città di Andria, soffre di un certo isolamento. Poche sono, infatti, le aziende agro-zootecniche che ancora permangono in zona, custodi di un passato che ha visto l’altopiano delle Murge molto più popolato di oggi. La Murgia di Montegrosso è un susseguirsi di canali coltivati, appezzamenti strappati con i dissodamenti ai pascoli pietrosi, piccole aree boscate e collinette che conservano intatto il fascino dei pascoli di un tempo.
    Masserie storiche in abbandono, jazzi incustoditi e villaggi rurali risalenti alla riforma agraria degli anni ’50 si alternano lungo la Mediana, punteggiando vasti appezzamenti in cui la vegetazione naturale ha conservato il suo fascino primitivo
    La struttura è vicina alle sommità dei colli Monte La Croce e Monte Pietroso, che offrono la vista di Castel del Monte e, nelle giornate limpide, persino del Gargano e del Golfo di Manfredonia.
     
    ASPETTI NATURALISTICI ED ESCURSIONISTICI. 
    I pascoli di Monte La Croce si presentano con il loro aspetto migliore in primavera, in particolare ad aprile, quando i peri selvatici, qui presenti in gran numero, si riempiono di fiori bianchi, dal profumo inebriante. Le distese fiorite di asfodelo giallo ed asfodelo mediterraneo si alternano a roccioni affioranti cesellati dalle acque piovane e, tra queste rocce, spuntano numerose orchidee selvatiche, come il Giglio caprino (Anacamptis morio), l’orchidea a farfalla (Anacamptis papilionacea) e qualche colorata ofride (Ophrys tenthredinifera e Oprhys passionis).
    Le greggi con loro brucare impediscono agli arbusti di prendere il sopravvento sulle specie erbacee, mentre,  nelle zone più ricche di suolo, numerose sono le querce, ultimi testimoni dei boschi che in tempi lontani occupavano l’area. L’azienda è punto di partenza del percorso AGR 11 AM che conduce sulla sommità di Monte La Croce e lambisce alcune antiche Masseria e jazzi abbandonati di indubbio fascino. La Mediana e le numerose strade a bassa percorrenza veicolare offrono buoni itinerari anche per le mountain bike.
     
    IL PROPRIETARIO RACCONTA. 
    Qualche decina di anni fa, la Murgia era viva e frequentata da uomini e greggi;  tutto ciò si è protratto sino agli anni ‘60, poi con l’abbandono della transumanza trans-regionale, è rimasta in uso una mini-transumanza, compiuta a livello locale, e su piccola scala. Man mano che i pascoli a valle ingiallivano con l’arrivo dell’estate, gli ovini si spostavano, sotto la sapiente guida di cani e pastori, verso le quote sommitali del Parco. In particolare dalla zona de “La Minarca” erano condotti sui pascoli di “Monte Caccia”, i quali rimanevano verdeggianti molto più a lungo, nonostante una differenza altitudinale di soli 100 metri.

    {gallery}officinadelpiano2013/PROGETTO AGROECOSISTEMI/azione1/FOTO/FOTO PAM_017_Sollecito G:::0:0{/gallery}
    Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn