panorama panorama panorama panorama panorama panorama
Vsmart Extensions

sac

UN PIANO PER IL PARCO

TURISMO NATURA

Appuntamenti

Previous Succ.
SERVITU' MILITARI: IL PRESIDENTE VERONICO OSPITE DI GOLETTA VERDE A CAGLIARI
Martedì 8 luglio alle 18.30 presso Portus Karalis, a Cagliari, ...
AVVIATE LE ATTIVITA' ESTIVE DEL CENTRO VISITA TORRE DEI GUARDIANI
Si intitola ‘Estate in Torre 2014’ il calendario di eventi...
9 AGOSTO: NOTTE BIANCA DELL'ESCURSIONISMO NEL PARCO, DA QUASANO A CASTEL DEL MONTE
Il Club Amici del Trekking, nell’ambito delle iniziative patroci...
16 AGOSTO, OSSERVAZIONE ASTRONOMICA A TORRE DEI GUARDIANI
Secondo appuntamento con l'osservazione astronomica al Centro V...
L'ALTA MURGIA E IL PROGETTO PARTNERSHEEP PROTAGONISTI DELLA PROSSIMA PUNTATA DI "LINEA VERDE"
Domenica 17 agosto, a partire dalle 12,20, il Parco Nazionale dell&rsq...
immagini
immagini
immagini
immagini
Indirizzi di
Posta Elettronica Certificata (PEC)
con cui contattare l’Ente:

Direzione - Affari Generali -
 Servizio Finanziario -
Servizio Tecnico
immagini
immagini
 34 visitatori online

  Visitatori:

immagini

Newsletter







Orari al pubblico
GIORNO ORARIO
Lunedì 10-13
Martedì 10-13
16-17
Mercoledì 10-13
Giovedì 10-13
Venerdì 10-13
PROGETTI ED ELABORATI - RICHIESTE, AUTORIZZAZIONI E CHIARIMENTI TECNICI
GIORNO ORARIO
Lunedì 9-13
Giovedì 9-13


COMPOST NEL PARCO: AL LAVORO PER RIDURRE I DISAGI
PDF
Venerdì 29 Agosto 2014 15:02
Lo sviluppo dell’agricoltura biologica comporta l’utilizzo di ammendanti che non rappresentano un pericolo per la salute pubblica
A seguito delle notizie diffuse negli ultimi giorni relative allo spandimento e interramento di ammendanti in alcuni terreni privati siti nel territorio del Parco Nazionale dell’Alta Murgia e sottoposti a sequestro, l’Ente ritiene doveroso sottolineare di aver sollecitato già due settimane fa l’intervento del Corpo Forestale dello Stato e di aver chiesto chiarimenti sui materiali utilizzati, monitorando costantemente le operazioni successive.
Dai risultati delle analisi di laboratorio risulterebbe confermata la natura organica delle sostanze - i cui parametri rientrano nelle soglie previste dalla legge - e l’assenza di materiali chimici inquinanti. L’utilizzo di ‘compost’ organici nei territori agricoli del Parco è in linea con quanto previsto dalla legge e stabilito dal decreto istitutivo dell’Ente, DPR 10/03/2004, che indica nella conversione all’agricoltura biologica uno degli assi strategici dell’attività del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. 
Lo sviluppo dell’agricoltura biologica comporta l’utilizzo di sostanze organiche in sostituzione dei fertilizzanti chimici. Se quello che viene utilizzato nel Parco è certificato come ammendante, non rappresenta un pericolo per la salute pubblica e gli odori emanati sono quelli tipici delle sostanze organiche. 
L’Ente Parco, consapevole del disagio, è già in contatto coi responsabili delle aziende interessate al fine di individuare soluzioni per ridurre o eliminare gli inconvenienti lamentati dai cittadini.
 
IL PARCO COMMEMORA DON FRANCESCO CASSOL
PDF
Lunedì 25 Agosto 2014 09:27
fotoIl Presidente Veronico: “Tolleranza zero contro il bracconaggio, un dovere nei confronti della memoria del sacerdote veneto”.  

Nella mattinata di venerdì 22 agosto 2014, l’intera comunità del Parco dell’Alta Murgia si è riunita in ricordo di Don Francesco Cassol, scomparso nella notte tra il 21 ed il 22 agosto del 2010. In occasione del 4° anniversario dell’omicidio del sacerdote veneto, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ha organizzato una cerimonia commemorativa con la deposizione di una corona di fiori presso il crocifisso che ricorda il luogo dell’omicidio.

La cerimonia rientra tra le iniziative previste nel gemellaggio sottoscritto nel 2012 tra il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi in nome di Don Cassol.

Presenti alla commemorazione il Presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Veronico, il Direttore dell’Ente Fabio Modesti, per il Comune di Altamura gli Assessori Giovanni Saponaro e Nina Dibenedetto ed il Comandante del Coordinamento Territoriale per il Parco Nazionale dell'Alta Murgia (C.T.A.) del Corpo Forestale dello Stato, Giuliano Palomba.
Leggi tutto
 
PROGETTO PARTNERSHEEP: CIFRE DA RECORD PER IL TERZO ANNO DI ATTIVITA'
PDF
Mercoledì 20 Agosto 2014 14:00
L’iniziativa sostenuta dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia coinvolge oltre 100 aziende; raccolte nel 2014 oltre 54 tonnellate di lana (+35% rispetto al 2013).
Sono estremamente positivi i primi dati relativi al terzo anno di attività del progetto Partnersheep, promosso e finanziato dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia con la collaborazione del Consorzio di aziende agro-zootecniche "Murgia Viva" e della "Wool Company" di Biella.
L’iniziativa – di durata triennale - avviata nel 2012 con l’obiettivo di consorziare aziende agrozootecniche del territorio murgiano al fine di riattivare la filiera della lana dal punto di vista sociale, organizzativo, produttivo ed economico nonché di ricercare sbocchi per le produzioni di lana, è andata oltre le più rosee aspettative, raggiungendo risultati che, per la terza stagione di attività, rappresentano un dato più che soddisfacente.
Il consorzio, avviato da 4 aziende, ha raggiunto nell’anno in corso il traguardo delle 100 aziende aderenti e la raccolta di lana, le cui previsioni iniziali, nel 2012, ammontavano a 16 tonnellate annue, è destinata a superare per l’annata in corso il tetto delle 54 tonnellate, con un incremento del 35% rispetto alla raccolta del 2013 (circa 41 tonnellate). A fronte dell’evidente aumento quantitativo è significativo anche il dato relativo alla qualità della lana raccolta, che ha progressivamente incrementato i rendimenti ottenuti dall’immissione sul mercato del prodotto.
Leggi tutto