39. TURISMO ASSISTITO

banner testa

Soggetto realizzatore c.d.c. Madonna del Buoncammino s.r.l., Centro Servizi Integrati per la Terza Età;
Principio CETS 4) Garantire ai visitatori un elevato livello di qualità in tutte le fasi della loro visita.
Obiettivo strategico b) Tener conto delle esigenze dei visitatori portatori di handicap.
Obiettivo da raggiungere Consentire la  visita ai luoghi del Parco e di tutto il  Territorio anche a soggetti non totalmente autosufficienti, aumentando i flussi turistici a beneficio dell'intera collettività.
Breve Descrizione La c.d.c. Madonna del Buoncammino, sulla base della lunghissima esperienza maturata nell'assistenza a persone particolarmente bisognose, propone oggi un nuovo servizio: il Turismo Assistito.
I destinatari del servizio offerto sono soggetti fisicamente o mentalmente semi autosufficienti, sicché da un lato si offre loro la possibilità di vivere un periodo di vacanza, senza che siano privati dell'assistenza completa e competente della quale hanno bisogno; dall'altro si solleva, nel periodo interessato, il carico  della struttura, dei familiari o di altri che quotidianamente se ne prendano cura.
Il Servizio di Turismo Assistito, per un periodo di 15 giorni (ripetibili), comporta l'alternarsi di attività di turismo ed attività di recupero e riabilitazione: un giorno in giro, un giorno in struttura e si ripete con gruppi differenti da marzo ad ottobre.
Le giornate di svago e cultura consistono in escursioni guidate nei siti e nei luoghi del Territorio del Parco (ivi comprese le masserie didattiche che ne costituiscono una grande ricchezza), la visita dei quali costituisce senza dubbio motivo di grande interesse ed emozione, talvolta non concessi a persone non autosufficienti solo in quanto bisognose d'assistenza.
Le escursioni avvengono sotto diretta organizzazione e responsabilità della c.d.c. Madonna del Buoncammino: gli ospiti si spostano con un pullman dotato di ogni comfort, attrezzato ed autorizzato per il trasporto di disabili. Durante le escursioni e nello svolgimento degli itinerari, i turisti sono costantemente assistiti   da   O.S.S.   (operatori   socio   sanitari),   da   personale infermieristico qualificato e, se necessario, da un medico.
Le giornate in struttura, invece, consentono di riposare, di effettuare controlli sanitari e di assumere le varie terapie, farmacologiche e non. Oltreché di svolgere tutte le attività di riabilitazione proprie di una residenza protetta (fisioterapia, ergoterapia, musicoterapia, terapie occupazionali, etc), nonché varie attività ricreativo-culturali (proiezioni di film, tornei, etc).
La quota di iscrizione procapite è di circa 50 € che serviranno a coprire i costi previsti per circa 25 persone a gruppo per sei mesi.
Altri soggetti da interessare Ristoranti, guide turistiche, masserie, servizi di trasporti.
Costo totale € 225.000 circa per anno.
Relazioni con altre iniziative  
Tempo di realizzazione A partire dall’anno 2014 fino al 2018
Risultati attesi, indicatori Si  prevede  di  coinvolgere  circa  300  persone  ogni  sei  mesi, indicatore : numero di partecipanti
Scheda a cura di Avv. Giuseppe Guaricci