itenfrdejaptrorues

  Visitatori:

Archivio News

“La Murgia abbraccia Matera”: il Parco Nazionale dell’Alta Murgia a sostegno dei partecipanti al concorso di idee

Il Parco dell’Alta Murgia, con il supporto di Federculture Servizi e il coordinamento della Regione Puglia, ha promosso la giornata di studio sulla “Messa a valore, promozione  e sperimentazione innovativa del patrimonio e delle testimonianze dell’archeologia rurale dei territori che abbracciano Matera”, un’iniziativa di studio e approfondimento sui modelli innovativi di fruizione del patrimonio culturale, idonei a valorizzare le identità comuni dei territori, favorendo la coesione ed il senso di comunità.
L’incontro si è aperto stamattina, nel Monastero di Santa Croce ad Altamura, con il saluto di Giusy Caroppo (storico dell’arte ed esperto di Federcultura Servizi) che ha presentato i progetti che hanno partecipato al concorso di idee “La Murgia abbraccia Matera”, volto a individuare modelli e strategie di valorizzazione del territorio della Murgia e delle gravine che abbracciano Matera, con uno sguardo all’ultima fase di realizzazione del percorso che porta al titolo di Capitale Europea della Cultura 2019. Tredici i progetti presentati che, al di là della graduatoria, mette ancora una volta in risalto come il Parco Nazionale dell’Alta Murgia promuova il protagonismo degli attori del territorio: «riteniamo che le idee di questo territorio siano importanti - ha infatti affermato il Presidente Vicario Cesare Troia - ed è nostro compito quello di accompagnare i processi in questo momento particolarmente favorevole in cui dobbiamo far sì che le professionalità e le intelligenze dei cittadini siano i veri protagonisti della azioni dell’Ente, proprio come abbiamo già fatto con la Maratona delle Idee. Per questo evento dobbiamo ringraziare la Regione Puglia e il consigliere Enzo Colonna che ci hanno consentito di essere i coordinatori del progetto “La Murgia abbraccia Matera” e, in particolare, questo concorso di idee volto a promuovere e valorizzare le peculiarità architettoniche e archeologiche del nostro territorio che assume ancora più valore a seguito dell’inserimento, da parte dell’UNESCO, dei muretti a secco e dell’architettura rurale nel patrimonio immateriale dell’umanità».
«Vogliamo far venire fuori l’anima, lo spirito di questo territorio» ha aggiunto il consigliere regionale Enzo Colonna: «“La Murgia abbraccia Matera” rende davvero l’idea di un territorio fortemente legato in un abbraccio, fisico e geomorfologico sì, ma anche di comunità che si legano fra di loro. L’obiettivo del concorso di idee e dell’intero programma “La Murgia abbraccia Matera” è quello di far emergere tra noi una consapevolezza, i legami e capire come costruire concretamente i percorsi».
Prima di lasciare spazio alla presentazione dei progetti che hanno partecipato al concorso di idee, sono intervenuti i rappresentanti istituzionali dei cinque Comuni del programma “La Murgia abbraccia Matera”: la sindaca di Altamura, ospite dell’iniziativa, Rosa Melodia; il sindaco di Santeramo in Colle Fabrizio Baldassarre; il sindaco di Ginosa Gianfranco Lopane; il sindaco di Laterza Vito Parisi e l’assessore alle politiche del lavoro di Gravina in Puglia Annamaria Iurino.
La giornata si concluderà con l’inaugurazione della mostra itinerante curata dalla storica dell’arte Giusy Caroppo, frutto della sintesi delle idee progettuali e con la premiazione dei vincitori del concorso “La Murgia abbraccia Matera” alla presenza dell’artista Michele Giangrande, autore dei premi.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn