itenfrdejaptrorues

  Visitatori:

Archivio News

TAVOLO DI LAVORO "Mobilità lenta nei Parchi: il Festival dello Sviluppo Sostenibile nel PNAM in occasione della Giornata Europea dei Parchi" – 24 maggio – Castel Del Monte | Andria h. 10.30

Venerdì 24 maggio ricorre la Giornata Europea dei Parchi, indetta da Europarc Federation (Federazione Europea della Natura e dei Parchi Naturali) nel giorno in cui, nel 1909, venne istituito, in Svezia, il primo Parco Europeo.
La Natura, il nostro tesoro” è il titolo della Giornata Europea dei Parchi 2019 che celebra i paesaggi, gli habitat, la biodiversità e le comunità: i beni comuni più preziosi delle Aree Protette che vanno salvaguardati e valorizzati all’insegna della sostenibilità.
Nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia le celebrazioni per la Giornata Europea dei Parchi si inseriscono proprio nel Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019, la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, organizzata dall’ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) per diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di attuare l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e centrare i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile. “Mobilità lenta nei Parchi - In bici nelle Aree Protette tra i Siti UNESCO e Natura 2000 della Puglia” è, dunque, il tema del tavolo di lavoro che si terrà venerdì 24 maggio, a partire dalle 10:30, a Castel del Monte, promosso dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, il MiBAC e il Politecnico di Milano.
Tra gli ospiti che parteciperanno al tavolo di lavoro, si sottolinea la presenza di Enrico Vicenti segretario generale della Commissione Nazionale per l'Unesco: questo, a rimarcare la rilevanza nazionale che la progettualità oggetto del tavolo di lavoro assume, soprattutto in relazione ad un’idea di “sistema” tra le istituzioni preposte alla valorizzazione e alla tutela territoriale, in combinato con gli ambienti scientifici ed accademici.
Quello della mobilità sostenibile è uno dei temi che il Parco Nazionale dell’Alta Murgia attenzionerà maggiormente nei prossimi mesi: il Parco, infatti, è dotato di un sistema di ciclovie composto da sette itinerari che permettono di osservare, oltre ai siti rinomati in tutto il mondo come Castel del Monte, alcune delle bellezze più nascoste del territorio.
Si tratta di un sistema “a rete” di decine di chilometri (ciclovie.parcoaltamurgia.it) che verranno valorizzati in un programma che si articolerà, nel corso di quest’anno, in diversi eventi collegati alla Rete NATURA 2000, al progetto Life Sic2Sic e alla visita del sito UNESCO di Castel del Monte, attrattore culturale inserito nel Progetto del Parco “La Murgia Abbraccia Matera”.
Più nel dettaglio, l’Ente Parco, nel fornire formale sostegno al Progetto Life “Sic2Sic – in Bici attraverso la Rete Natura 2000 italiana” di cui l’ISPRA è capofila, ospiterà, tra settembre e ottobre 2019, la tappa pugliese: un itinerario in bicicletta che partirà dal sito UNESCO della Foresta Umbra per arrivare a quello di Matera, passando per Castel del Monte e i Trulli di Alberobello e attraversando i paesaggi interni del Gargano, del Tavoliere, delle Murge, delle Lame e delle Gravine, incontrando importanti infrastrutture come l’Acquedotto Pugliese, le ferrovie e l’autostrada A14, valorizzando l’accessibilità e le connessioni intermodali al paesaggio attraverso le reti della mobilità e dei percorsi ciclabili.
Durante il tavolo tecnico di presentazione del progetto interverranno Mariastella Margozzi (Polo Museale della Puglia), Cesareo Troia (presidente vicario del Parco Nazionale dell’Alta Murgia), Enrico Vicenti (Commissione Italiana UNESCO), Cecilia Natalia (progetto Life Sic2Sic), Andrea Rolando (Politecnico di Milano), Guido Morandini (regista RAI), Giuseppe Dimunno (coordinatore Puglia e Basilicata FIAB), Luigi Mighali (Rotaie di Puglia), Roberto Guido (Coordinamento dal Basso Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese), Maria Valeria Mininni (Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo dell’Università della Basilicata), Sebastiano Venneri (presidente Vivilitalia).
Coordina: Federico Del Prete (Legambici).
Sono stati invitati: Sergio Costa (Ministro dell’Ambiente), Gianluca Vacca (Sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali), Maria Carmela Giarratano (direttrice generale per la Protezione della Natura e del Mare), Alessandro Bratti (direttore di ISPRA), Michele Emiliano (presidente Regione Puglia), Giovanni Giannini (Assessore Trasporti Regione Puglia), Loredana Capone (Assessore al Turismo Regione Puglia) e Michele Laporta (Città Metropolitana di Bari).
A seguire verranno sottoscritti protocolli d’intesa e accordi per il Parco Nazionale dell’Alta Murgia e per In Bici nei Parchi tra i siti UNESCO e Natura 2000 della Puglia.
I ciclisti della mobilità lenta e sostenibile, infine, partiranno per Altamura attraversando il Parco Nazionale dell’Alta Murgia.
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn