itenfrdejaptrorues

    PRESENTATA LA RASSEGNA DEDICATA AL 'VANGELO' DI PASOLINI, DAL 10 OTTOBRE NEI LUOGHI DELL'ALTA MURGIA

    foto eventoIl Presidente Veronico: “La Murgia è scenario dal grande potenziale cinematografico, invitiamo registi e sceneggiatori a conoscerla”.
    È stata presentata questa mattina nella sala Murat di Bari la rassegna “Il Vangelo di Pasolini - Volti e luoghi della Murgia a 50 anni dal film”, realizzata dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia in collaborazione con il Comune di Ruvo di Puglia, con il patrocinio dei Comuni di Gravina in Puglia e Santeramo in Colle e la produzione esecutiva dell’associazione Menhir.
    Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente del Parco nazionale dell'Alta Murgia Cesare Veronico, il sindaco di Ruvo di Puglia Vito Ottombrini, il direttore artistico Giulio De Leo e Teresa Vallarella del quartetto vocale Faraualla.
    L’iniziativa, che si svolgerà in diverse location dell’Alta Murgia, alcune delle quali ospitarono nel 1964 una parte delle riprese del film, è stata illustrata dal Presidente Cesare Veronico che si è soffermato sulla potenza evocativa dei luoghi: "il nostro territorio fu scelto da Pasolini come scenario del Vangelo dopo un sopralluogo in Palestina. La Murgia, al di là dei confini del Parco, fu per lui fonte di ispirazione con i suoi luoghi, i suoi volti, la sua storia, diventando molto più che uno scenario per una parte delle riprese del suo film capolavoro. Pasolini fu un precursore sotto tanti aspetti e scoprì il potenziale cinematografico di questa terra. Questo evento rappresenta anche un'occasione per invitare registi e sceneggiatori ad avvicinarsi a una terra unica con la sua bellezza, il suo silenzio e con la sua natura fuori dal tempo".
    Dal 10 ottobre al 7 novembre la rassegna attraversa i luoghi protagonisti della pellicola. Non una semplice rievocazione, ma “una proiezione nel futuro”, come definito dall’ideatore Nicola Cesareo: in programma incontri, concerti, l’intitolazione di un sentiero del parco a Pasolini, la proiezione del film in vari comuni, la mostra degli scatti di Domenico Notarangelo, al fianco del maestro sul set, gli interessanti quadri coreografici di Giulio De Leo, che attraversano la vita di Cristo nei momenti salienti, affidando l’interpretazione a cittadini e ragazzi che hanno frequentato laboratori a tema, Tutti elementi che compongono la manifestazione sono in costante dialogo tra di loro, un flusso continuo di riflessioni su Pasolini declinate in vari linguaggi artistici.
    Terra Christi, Corpus Christi, Vultus Christi sono i tre cardini degli appuntamenti in cartellone, come lo furono per la sceneggiatura di Pasolini: che partendo dalle parole dell’evangelista Matteo ripercorse la vita di Gesù legandola indissolubilmente alle asperità del territorio, all’umanità del figlio di Dio, alla pietrosità delle facce degli attori, tutti non professionisti.
    Tanti gli ospiti che racconteranno l’eredità lasciata dal poeta, l’attualità del suo Cristo inattuale: il presidente della Regione Nichi Vendola, il regista Gennaro Nunziante, il critico Gianni Canova, il paesologo Franco Arminio, i musicologi Roberto Calabretto e Bruno Di Marino.
    Il Vangelo di Pasolini si sviluppa seguendo varie direttrici, in costante dialogo tra di loro in tutti gli appuntamenti:
    - gli incontri: dal 10 al 19 ottobre tra Ruvo di Puglia, Gravina in Puglia e masseria Coppa, dove ci sarà l’intitolazione del sentiero
     - i concerti: Bruno Chevillon e il suo “Pier Paolo Pasolini, ou la rage sublime” (il 15 ottobre a Ruvo di Puglia); le Faraualla in “Ogni male fore” (il 19 ottobre nella cattedrale di Ruvo)
    - i quadri coreografici: Annunciazione, Battestimo, Miracoli, Ultima cena, Deposizione e Pietà, realizzati da Giulio De Leo con i partecipanti a laboratori a tema, in programma dal 15 al 26 ottobre, dopo gli incontri
    - la mostra: gli scatti di Domenico Notarangelo saranno dal 15 ottobre all’ex convento dei Domenicani di Ruvo, dal 26 al Seminario diocesano di Gravina, dal 7 novembre al palazzo Marchesale di Santeramo in Colle
    - le proiezioni: “Il Vangelo secondo Matteo” sarà proiettato nella giornata inaugurale, il 10 ottobre a Gravina; il 16 ottobre a Ruvo
    - i laboratori itineranti: il 17 e 18 ottobre la Murgia ospita laboratori all’aperto rivolti agli studenti, con alcuni ospiti della manifestazione
     
    Info e programma: www.vangelopasolinimurgia.it
    Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn